Guardando i trend sul mercato, realizzare un campo da padbol nel proprio circolo rappresenta un’ottima opportunità di investimento per quello che può essere definito lo sport del 2021. Sempre più impianti sportivi si stanno attrezzando per poter offrire questa disciplina ai propri clienti e soci e la mole di richieste di noleggio è tale da costringere i giocatori a dover affittare un campo anche con preavvisi di due settimane. Grazie al costo contenuto (….), la poca manutenzione e la velocità di realizzazione, la costruzione di un campo da padbol è facilmente ammortizzabile in poco tempo. Inoltre, il periodo che stiamo vivendo con le restrizioni e il distanziamento vigenti per contrastare il covid19 che non consentono lo svolgimento a livello amatoriale degli sport di squadra classici, deve essere contrastato con soluzione alternative per venire incontro alle esigenze dei propri clienti. In questo senso il padbol riesce a coniugare lo sport di squadra con la sicurezza e il rispetto delle regole richieste, offrendo uno sport divertente, dinamico, rimanendo in compagnia senza rischiare nulla, sia a livello normativo che sanitario.

Malgrado il grande successo che sta avendo, il padbol è ancora praticabile in pochi circoli e la domanda di noleggio supera abbondantemente l’offerta. Per questo, costruire un campo da padbol nel proprio circolo consente di poter avere un vantaggio in termini di competitività con gli altri centri sportivi.

Per costruire un campo da padbol, infatti, è necessario unicamente avere a disposizione uno spazio piano di medie dimensioni. Il campo è composto da un rettangolo di 10 metri di lunghezza per 6 di larghezza con una rete divisoria collocata a metà alta circa 90 cm da terra. Il perimetro è contornato da barriere in plexiglas e rete metallica dell’altezza di quattro metri nei lati corti e tre metri in quelli lunghi, che conferiscono al campo quell’effetto gabbia tipico del padel tennis. La superficie può essere in erba sintetica o pvc e la costruzione può avvenire sia all’aperto per campi outdoor sia al chiuso con campi indoor all’interno di strutture per poter offrire il servizio anche in caso di maltempo.

Una volta costruito il massetto per avere una superficie perfettamente piana e stabile, la costruzione di un campo da padbol comporta l’impiego di poche risorse sia a livello di forza lavoro, materiali e tempistiche. Una volta ultimata la realizzazione, il campo è pronto per l’uso e necessita nel corso del tempo di poca manutenzione.

Un altro aspetto fondamentale per quanto riguarda il padbol e la costruzione di campi dedicati è rappresentato dalla situazione attuale che stiamo vivendo a causa dell’emergenza da covid19. Come abbiamo visto nell’ultimo anno l’attività sportiva è ridotta ad essere individuale e vietata a livello amatoriale per quel che riguarda gli sport di squadra. In questo senso, per adesso, i circoli sportivi hanno dovuto far fronte ai mancati affitti di campi da calcio a 5 o da basket, potendo contare unicamente su quelle discipline che permettono un adeguato distanziamento e una corretta osservazione delle misure di contenimento stabilite per legge. Gli amanti del tennis e del padel non hanno avuto problemi, mentre gli appassionati del calcio a 5 hanno dovuto rinunciare alla loro attività fisica che d’altra parte rappresenta una perdita economica ingente per tutti i circoli sportivi.

Con il padbol, invece, vengono rispettate tutte le regole anti-covid19, permettendo ai propri clienti di divertirsi e cimentarsi in questo nuovo sport che già dalle prime battute promette un altro grado di dinamismo e coinvolgimento anche per chi si affaccia per la prima volta a questa disciplina.